Home Tutorials Tutorial Circuito Elettronico di Fascia Media

Tutorial Circuito Elettronico di Fascia Media

574
0
SHARE

Un neofita del vaping, o “newbie” come lo definirebbero i vapers anglofoni, che ha deciso di spostarsi da un segmento entry level base, costituito prevalentemente da dispositivi all in one, ad esempio da dispositivi come l’Ego Aio Box e Kit Eleaf iJust Start, dotati di una doppia protezione da sovraccarico e corto circuito ma che in sostanza come erogazione si comportano come una batteria ego, troverà una grande differenza nell’utilizzo di batterie di segmento medio.

Questo tipo di dispositivi sono dotati di un circuito elettronico che oltre ad essere garante della sicurezza da corti circuiti, permette all’utilizzatore di decidere le modalità e, conseguentemente, la qualità della svapata che preferisce. L’utilizzatore potrà trovarsi difronte a schermate di questo tipo.

Partendo da sinistra

Schermata n°1

TEMP SS 316: Modalità di controllo della temperatura (TC), in questo caso la resistenza o coil è realizzata con wire in acciaio inox SS316, ma anche altri tipi di fili devono essere usati in TEMP e sono: Ni (Ni200, Nickel), Ti (Titanio) e altro filo in acciaio SS304. I wire in acciaio possono essere usati anche in Power Mode. Il TC permette di tenere costante il valore della coil o di fissare la gradazione di temperatura da non superare.

°F: Gradi Fahrenheit, unità di una scala di misura della temperatura. Solitamente è possibile settare il dispositivo in una forbice di gradi (che può variare rispetto al circuito utilizzato dal device, di seguito vengono riportati i valori di un circuito Joyetech) da 200°F a 600°F, ovviamente il range non deve essere usato in tutta la sua capacità, ma tarato in base al tipo di coil.

Nell’immagine non è riportato, ma la modalità di controllo della temperatura dispone di un’altra unità di misura; i gradi Celsius rappresentati con il simbolo °C. In questa scala di misura il range disponibile è da 100 °C a 315 °C.

PWR/w: Vengono indicati i watt, in soldoni, a quale potenza accendiamo la nostra resistenza che può essere scelta dal vaper stesso. Le resistenze preconfezionate solitamente riportano un range di wattaggio consigliato dal produttore per l’utilizzatore finale.

COIL/Ω: Qui viene indicato il valore resistivo della nostra coil con l’unità di misura di resistenza elettrica, l’ohm, rappresentata con il simbolo dell’ultima lettera dell’alfabeto greco, l’omega Ω.

Amp/A: Ampere, è l’unità di base per misurare l’intensità della corrente elettrica in un determinato arco temporale, cioè quando attiviamo, premendo il tasto fire, la nostra ecig.

Schermata n°2

POWER: Modalità detta anche variwatt (VW) in cui possiamo controllare solo i watt quindi la potenza. Il tipo di wire impiegato maggiormente per realizzare una coil usata in Power mode è il Kanthal A1 ma possono essere utilizzati anche fili in acciaio (SS).

VOLT/v: Indica il potenziale elettrico della batteria e della differenza di potenziale. Ogni batteria ha una tensione, ovvero differenza potenziale, espressa in volt, tra un polo negativo e uno positivo che genera corrente. Una delle batterie – a chimica sicura – più utilizzate per le box elettroniche, la Sony VTC5, ha 4.2v di carica massima, 3.7 v di tensione nominale, 2.5v di tensione di scarica, cut-off.

BYPASS: Il Bypass mode esclude il circuito. Quindi la batteria erogherà watt in base al valore di ohm (Ω) della resistenza montata sull’ecig che via via diminuiscono di potenza con lo scaricarsi della batteria. Come per lo svapo in meccanico (quindi con dispositivi sprovvisti di componente elettronica che protegga da corti e sovraccarichi) è consigliato svapare in questa modalità solo se si è vaper esperti e consapevoli.

Schermata n°3

Il TCR mode sicuramente avrebbe bisogno di un articolo a parte tutto per lui. Ma nella nostra piccola escursione alla scoperta dei vari simboli del display di un ecig di livello medio possiamo illustrarne le caratteristiche fondamentali.

TCR: È una modalità di TC speciale. TCR sta per “Temperature Coefficient of Resistance”, in sostanza è un valore numerico da inserire nel circuito dell’ecig. In base a questo numero verrà calcolato di quanto varierà la resistenza realizzata con un determinato tipo di materiale. Alcuni device hanno un valore di TCR preimpostato di fabbrica, quindi al vaper basterà selezionare la modalità giusta.

Questo articolo ha preso come esempio un circuito della Joyetech, ma le informazioni riportate potranno essere utili anche a vaper che hanno scelto una ecig di altro brand, potrà variare qualche cosa, ma sul segmento medio in linea di massima sono queste le informazioni date dal display del circuito.