Home Eliquid & Ricette Too Puft… Mmm Toasty!

Too Puft… Mmm Toasty!

1147
0
SHARE

Il Too Puft è un liquido top. Non ha avuto molti problemi a farsi amare dalla maggioranza dei vapers, tanto da essere ormai conosciuto in tutto il mondo dello svapo. Il suo successo è confermato dai livelli di vendita, ancora sostenuti  a diversi mesi dall’uscita; fatto non di poco conto in un mondo mutevole come quello del vaping, che lo promuove quindi come candidato ad  evergreen del settore.

Il Too Puft è prodotto dalla statunitense Pufteliquid, ed è sbarcato sulle coste italiche quasi un anno fa generando un’ondata di gusto e vapore davvero notevole.

Arriva in una scatolina di cartone, nella boccetta  da 60 ml con pipetta contagocce.

La composizione del liquido è 80VG/20PG,  più aromi naturali.

Profilo Aromatico

Ma che sapore ha?

Il produttore lo descrive così:

A rich and delicious ejuice that is a mix of toasted marshmallows and warm chocolate sandwiched in a smooth and sweet graham cracker

Quindi stiamo parlando di un eliquid che riproduce il sapore di marshmallows tostati (alla fiamma, molto probabilmente) avvolti nel cioccolato fuso, messi in mezzo – come un bel sandwich – a due biscotti.

Già quest’immagine onirica di un “panino” di cioccolato e marshmallows ci fa venire l’acquolina in bocca…

All’apertura del flacone l’odore è buono. Si sentono note di biscotto, di dolce, con aromatizzazione  molto elevata. Il liquido si presenta ambrato e molto denso, sembra quasi miele.

Svapato su resistenze da 0.2 a 0.4 ohm, ad una potenza di 60/70 watt, restituisce – in fase di aspirazione – il sapore di marshmallow, che Puft Eliquid esprime semplicemente con una nota estremamente dolce e zuccherina, con un lieve sentore di tostato.

Esperienza di Svapo

Man mano che il liquido si scalda, o comunque a wattaggi più elevati – dai 100w  ai 130w- emerge nell’espirazione la nota cioccolatosa. Un cioccolato veramente buono, il che è una particolarità, visto che il cioccolato è un aroma veramente ostico da riprodurre per il vaping.

Nel complesso il bouquet è molto bilanciato e godibile, adatto ad uno svapo all day, perché, pur essendo molto aromatizzato, non risulta stucchevole: la spiccata dolcezza del marshmallow è attenuata dalla nota tostata, e dal cacao in espirazione.

Il Too Puft dona ottimi risultati nello svapo, se utilizzato nelle condizioni più congeniali per rendere al meglio: necessita di atomizzatori molto ariosi, capaci di alimentarsi facilmente nonostante la densità elevata, e che permettono l’impiego di wattaggi medio-alti.

 Il suo utilizzo ideale è su atom da dripping con molta aria (es. Goon, Kennedy, Tsunami ecc.) o su atomizzatori a tank (dove comunque per forza di cose rende un po’ meno) o da cloud, con un diametro importante e con notevoli asole di pescaggio del liquido (Griffin 25, Vaporesso Mega, Moonshot 24, VCST, TFV8, TFV12, ecc). In sostanza, quindi, lo si può classificare come liquido da Cloud Chasing, eccellente per restituirci un buon aroma e una vaporosità copiosa.

Essendo un liquido tanto popolare, molti si sono cimentati nella sua riproduzione. Di seguito riportiamo una delle ricette più famose:

TooPuft DIY

Per una quantità di 100 ml

Aromi

  • 8 ML Marshmallow (linea TFA) di Perfumer’s Apprentice
  • 4 ML Graham Cracker [Clear] (linea TFA) di Perfumer’s Apprentice
  • 2 ML Double Chocolate Dark [Clear] (linea TFA) di Perfumer’s Apprentice
  • 1 ML Chocolate (linea TFA) di Perfumers’s Apprentice

Additivi

  • 1 ML Sucralosio

Avendo ottenuto una quantità di 16 ML per quanto riguarda l’aromatizzazione, aggiungiamo i restanti 84 ml di base neutra 80/20.

Maturazione

18 giorni

NB: La base neutra  per la diluizione si intende con o senza nicotina, a discrezione e gusto dell’utilizzatore. La presenza o meno della nicotina, infatti, nonché la percentuale utilizzata, può modificare il sapore del liquido e causarne la colorazione più o meno intensa.

Image Credits ® Pufteliquid (Facebook)